Jo è una bambina di ventinove mesi.

È nata con una malformazione alle gambe chiamata “EMIMELIA TIBIALE BILATERALE TOTALE” classe 5 A, la maggiore nella scala di gravità .

La famiglia si è rivolta presso i principali centri specializzati in chirurgia ortopedica pediatrica italiani per trovare una cura adeguata, ma tutti alla fine hanno prospettato come unica soluzione l’amputazione della gamba destra ed il riallineamento in posizione rigida della sinistra, per poi procedere all’uso di una protesi.

Fortunatamente ampliando la ricerca all’estero la famiglia ha potuto contattare un centro ad altissima specializzazione in Florida l’Istituto Paley, dove è stata inviata tutta la documentazione sanitaria comprese lastre e risonanze, per un parere; nel giro di una settimana il dottor Paley in persona ha rispondo inviando documentazione ed immagini di altri casi similari risolti positivamente e la dichiarazione di voler visitare personalmente la bambina per valutare un percorso operatorio e fisioterapico più idoneo, e che era in grado di salvare le gambe e consentirle di camminare.

Tutto questo avrà un costo enorme da sostenere circa 500 mila Euro importo che è stato calcolato provvisoriamente sulla esperienza dei costi preventivati per operazioni, fisioterapia, e soggiorno negli Stati Uniti per un periodo variabile dai 7/9 mesi ad un anno, di altri due bambini italiani che hanno recentemente iniziato il percorso e sono stati operati tra i mesi di luglio ed agosto di questo anno.

Non disponendo di una somma simile la famiglia ha fondato un Comitato “I SOGNI DI JO” registrando l’atto di costituzione e lo statuto presso l’Agenzia delle Entrate, la successiva iscrizione nel Registro delle Associazioni Riconosciute del terzo settore della Regione Toscana, ed aperto un conto corrente bancario per organizzare una raccolta fondi grazie a donazioni ed eventi come il nostro.

Chi volesse approfondire l’argomento potrà visitare la pagina Face-book intitolata “I sogni di Jo” e trovare tutte le informazioni.

La prima visita da parte del dottor Paley è avvenuta il 7 settembre a Varsavia (Polonia) questo è cosa ha pubblicato mamma Irene dopo la visita.

Eccoci qui, dopo anni questo incontro è arrivato. E non poteva andare meglio. Questo incontro lo dedico a chi non ci ha creduto. A chi mi ha giudicata. A chi non ha compreso. A chi snobba. A chi parla senza pensare. A chi grida a gran voce NON È POSSIBILE…

Vi faccio un riassunto…

4 mesi in America, dopo i quali torneremo in Italia con la gamba sinistra già attiva e funzionale, e la destra con il fissatore. Due mesi a casa e poi di nuovo in Florida per un intervento ambulatoriale per finire di smontare il fissatore dalla destra per finire. Jo dopo 4 mesi CAMMINERÀ. Dopo altri 2 totali sarà LIBERA. Libera dal suo calvario personale.

Attendiamo tutta la documentazione… nel frattempo… CONTINUATE AD AIUTARCI, perché prima raggiungiamo la cifra che ci verrà indicata sulla documentazione nei prossimi giorni e che renderò pubblica, e prima potremmo partire.

E poi dalla partenza… sarà difficile… ma mai come lo è stato fino ad ora, senza speranza…perché si è ormai trasformata in certezza.

Dedicato a tutti, ma proprio tutti: l’impossibile non esiste, è solo un limite che ci costruiamo. Lottate sempre, anche quando ci crederanno folli…

Grazie sempre, a tutte quelle persone che mi si sono strette vicine, ed hanno dato forza alla me che sono diventata.

Kevin stesse notizie!!!!

Grazie anche ad ANNA Che ci ha accolti con amore infinito, facendoci sentire a casa. Grazie anche per averci parlato di te

PALEY EUROPEAN INSTITUTE

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *